Facendo s’ impara

Alternanza scuola/lavoro
Alternanza scuola/lavoro
Quando l’Alternanza Scuola/lavoro diviene occasione!

E se il grest o l’estate fossero la possibilità più semplice e più efficace per vivere l’alternanza scuola/lavoro per i molti adolescenti bresciani?

La legge 107/2015 (nota come “Buona scuola”) ha introdotto l’obbligatorietà di una “alternanza scuola/lavoro” di 400 ore, nell’arco del triennio delle superiori, per gli istituti tecnici e professionali, e 200 ore per i licei.

Dicendo alternanza scuola/lavoro è evidente un riferimento al mondo dell’impiego, in un ufficio piuttosto che in un laboratorio artigiano o nell’industria.

Le condizioni per organizzare l’alternanza scuola/lavoro sono le seguenti:
– Un progetto formativo, redatto dalla scuola e sottoscritto da scuola ed ente ospitante
– Un tutor aziendale (cioè dell’Oratorio) che sia maggiorenne e si occupi anche della valutazione finale
– L’esistenza di un DVR (Documento valutazione rischi), necessario per la sicurezza quando in un ente ci sono lavoratori dipendenti o comunque afflusso di molte persone
– Opportuna una normale assicurazione RC (comunque gli studenti in alternanza sono coperti da INAIL versata dalla scuola)

In ambito scolastico, educativo, non si tratta solo di “lavoro”, e quindi di una scuola che “prepara” al lavoro. Il rimando è al “lavoro” che è, in sé, esperienza formativa di impegno, serietà, professionalità, fatica, servizio. Sperimentare il lavoro in questo modo è esperienza di conoscenza di sé, “orientamento alla vita” (anche vocazionale?).

C’è anche la dimensione del service learning, l’apprendimento attraverso l’impegno sociale.

 FACENDO S’IMPARA

Possibile la pace tra i popoli?

Si terrà a Brescia il Convegno internazionale di studio “Educazione e sviluppo per la pace tra i popoli”, nei giorni 23 – 25 marzo 2017 (sede l’Università Cattolica di Brescia, via Trieste; la conclusione in Salone Vanvitelliano, Palazzo Loggia). L’occasione è il 50° anniversario dell’Enciclica di Paolo VI “Populorum progressio” e il 60° dei Trattati di Roma, l’avvio del percorso di unione europea.

L’iniziativa è voluta dalla Congregazione per l’Educazione cattolica della S. Sede, organizzata dalle realtà accademiche Lumsa, Hdemia S. Giulia, Sophia e Università Cattolica, in collaborazione con Istituto Paolo VI, Fondazione Tovini, Associazione S.F.E.R.A onlus. Quest’ultima legata a Fondazione Comunità e Scuola.

Scarica il PROGRAMMA

Destinatari del convegno sono, in modo particolare, il mondo della scuola e dell’università, la cooperazione internazionale, il volontariato missionario.

Continue reading “Possibile la pace tra i popoli?”

Teatro e musica per la pace

Teatro e musica per la pace” è l’evento organizzato per venerdì 24 marzo alle 21 al Teatro Sociale collegato al convegno internazionale “Educazione e sviluppo per la pace tra i popoli”, che si svolge a Brescia nei giorni 23-25 marzo.
Sul palcoscenico Luca Micheletti, regista, attore e drammaturgo che leggerà alcuni brani tratti da Il mondo senza sonno di Stefan Zweig, 1914 e da Cori da “La Rocca” di T. S. Eliot, 1934.  Accanto alla drammatizzazione anche la musica eseguita dal Corpo musicale G. Sgotti di Nuvolera.
Scarica la Locandina. Continue reading “Teatro e musica per la pace”

I dirigenti riflettono sull’Alternanza Scuola-Lavoro

Erano circa 80 i dirigenti delle scuole bresciane, presenti all’incontro svoltosi mercoledì 8 marzo presso il Polo culturale della Diocesi di Brescia.

“La proposta pedagogica del service Learning” è stato il tema trattato dal prof. Italo Fiorin, professore associato di Didattica e Pedagogia speciale, direttore della Scuola di Alta Formazione “Educare all’incontro e alla solidarietà” dell’Università Lumsa di Roma. Si è portata l’attenzione ad una proposta pedagogica che combina l’apprendimento di discipline con un servizio reale svolto dagli studenti nella comunità scolastica o locale. Chiari i riferimenti e le riflessioni che hanno toccato anche l’Alternanza Scuola-Lavoro, realtà che ha interessato e che interesserà sempre più il mondo scolastico, visto che dall’anno prossimo sarà parte integrante dell’esame di maturità. Lo stimolo del prof. Fiorin ha però aperto chiavi culturali e capacità che partono da lontano, fin dalla scuola dell’infanzia, Continue reading “I dirigenti riflettono sull’Alternanza Scuola-Lavoro”

Il vescovo incontra i dirigenti

Sarà mercoledì 8 marzo il giorno dell’incontro del Vescovo con i dirigenti scolastici organizzato dall’Ufficio per l’Educazione, la Scuola e l’Università della Diocesi di Brescia e la Fondazione Comunità e Scuola.

Presso l’aula multimediale del Polo culturale (in via Bollani a Brescia) sono attesi i dirigenti di tutte le scuole bresciane.

Ovviamente insieme a mons. Luciano Monari sarà presente anche il dirigente dell’Ust (Ufficio scolastico territoriale) Mario Maviglia. Continue reading “Il vescovo incontra i dirigenti”

Già donati 150.000 euro. Scaduto il termine per le nuove domande

borse di studioÈ stato il 3 marzo il termine ultimo per la presentazione della domanda di assegnazione di Borse di studio erogate da Fondazione Comunità e Scuola grazie al sostegno della Diocesi di Brescia e di Agesc.

Il bando 2016-2017, già presentato da tempo, è la quarta edizione della proposta che offre un sostegno alle famiglie a basso reddito di studenti iscritti alle scuole paritarie cattoliche, primarie e secondarie, della provincia di Brescia.

Il bando prevede borse di studio di 300 euro per la scuola primaria, di 400 per la scuola secondaria di 1° grado e di 500 per la scuola secondaria di 2° grado.  Nei 3 anni precedenti sono stati donati circa 150.000 euro. Continue reading “Già donati 150.000 euro. Scaduto il termine per le nuove domande”